Quando si parla di salute si intende genericamente uno stato caratterizzato  da assenza di malattia, il concetto di benessere é decisamente  più ampio e prevede non solo lo star bene fisicamente ma anche contemporaneamente un buon equilibrio psichico e un eccellente prestanza fisica.

Per anni la medicina ufficiale ha focalizzato, quasi totalmente, l’ attenzione sulla prevenzione e cura della malattia organica, relegando ad un ruolo secondario l’ importanza rivestita dall equilibrio psico emotivo e alla possibilità  di ottimizzare al meglio la prestazione fisica, aspetti fondamentali nel concetto di benessere globalmente inteso.

Alla nascita é come se ci venisse donata una meravigliosa “fuoriserie” (il nostro corpo) lucida e fiammante, pronta per percorrere i kilometri della vita, ma noi per non curanza, disattenzione, fretta o altro ci abituiamo a viaggiare con essa ad un regime ridotto, adattandoci il più delle volte inconsapevolmente a prestazioni mediocri ed accontentandoci del fatto che “tanto cammina”.

In realtà con una giusta dose di attenzione e cura potremmo vivere a “pieno regime” il nostro percorso, affrontando la vita in totale sicurezza, libertà e benessere. Cosa semplice da dire un po’ meno  da realizzare perché di questa “fuoriserie” non ci viene consegnato il libretto delle istruzioni né tantomeno  quello delle manutenzioni da fare, così a volte utilizziamo la nostra auto di lusso come se fosse una piccola utilitaria.

Attenzione però non è mai troppo tardi per prendere coscienza  del possibile miglioramento nella nostra qualità di vita, apportando piccole modifiche ad abitudini sbagliate ed atteggiamenti poco salutistici. Quando si parla di benessere è fondamentale fornire poche indicazioni, pratiche, semplici e soprattutto realizzabili nella vita di tutti i giorni, la Mia regola delle 3A: Alimentazione, Attività  fisica e Adeguati stili di vita potrebbe venirci di aiuto in questo.  A: come Alimentazione corretta.

E’ un aspetto fondamentale, il cibo è il nostro carburante e deve essere introdotto al momento giusto ed in quantità adeguata, l’ alimentazione deve essere varia ed equilibrata, sono preferibili alimenti di natura vegetale e di stagione (almeno cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura) ridurre il consumo di carne rossa a favore di quella bianca e pesce. Attenzione ai condimenti, da usare con moderazione, ottimo l’olio extravergine di oliva e l’ uso delle spezie a discapito  dell eccessivo consumo di sale. La dieta mediterranea risponde a pieno titolo a tutti questi requisiti.

Particolare attenzione alle quantità che devono essere moderate, ricordate: colazione da re’, pranzo da principe e cena da povero! A: come attività fisica. Siamo nati per muoverci,una regolare attività fisica (almeno trenta minuti al giorno) riduce i valori pressori, previene la malattia diabetica e le sue complicanze, regolarizza il metabolismo, tiene sotto controllo il peso corporeo e le problematiche cardiache.

La regola é: trovare l attività fisica che più diverte (nuoto, ballo, corsa o altro) per rendere questo momento il più piacevole possibile. A:come adeguati stili di vita.Sono essenziali per il nostro benessere, evitare l’ uso o meglio l’ abuso di fumo ed alcool, recuperare i ritmi circadiani: alzarsi ed andare a dormire alla stessa ora, orari fissi per i tre pasti principali e i due spuntini, bere in abbondanza acqua naturale (un litro e mezzo due al giorno) esporsi al sole utilissimo per le nostre ossa ma opportunamente protetti per evitare danni alla nostra pelle, indossare calzature comode ed abiti adeguati alla stagione, accettare il confronto ideologico con altre persone per crescere in conoscenza e ridurre i livelli di stress.

Come visto il raggiungimento del benessere o essere-bene non è compito facile ma neppure impossibile, e’ necessaria buona volontà, costanza, determinazione e quando serve l’ aiuto di un buon medico in grado di motivare alcuni cambiamenti di vita ed incoraggiare la persona sul percorso intrapreso. Il benessere è un diritto di tutti non un privilegio di pochi fortunati, siamo in un momento storico nel quale l’ umanità intera ha preso coscienza che un cambiamento e’ necessario, iniziamo da Noi…. le grandi rivoluzioni partono sempre dalle piccole scelte individuali. Vogliamoci bene! 

a cura del Dottor Ezio Scarpanti

Articolo precedenteBagliori di luce per i gioielli-scultura di Marina Corazziari
Articolo successivoGuardare con gli occhi di un drone FPV