L’inizio dell’estate segna l’arrivo dell’atteso appuntamento con la printed edition di celebreMagazine. Anzi, per meglio dire, dell’uscita contrassegnata dalla seconda lettera dell’alfabeto greco, la lettera Beta. Perché se il numero Alpha, con l’iconica Sophia Loren in copertina, è già diventato un pezzo da collezione, il prossimo, con la leggendaria Grace Kelly, promette di non essere da meno.

DISPONIBILE NELLA VERSIONE DIGITALE SU ISSUU

Sebbene sia un momento difficile per parlare di bellezza quello che l’intero pianeta sta attraversando, è altresì da considerarsi un momento di riflessione, di dialogo interiore e di riscoperta, un’opportunità dietro la pesante immobilità imposta da un nemico invisibile e silenzioso che si è imposto con prepotenza in tutto il pianeta. La Natura che ripristina la sua gerarchia e riprende i suoi spazi, non fa probabilmente che ricordare al genere umano di non essere padrone del mondo, ma solo suo ospite.

E allora parlare di bellezza non è utopistico né fuori luogo, tanto da diventare il pilastro portante di celebreMagazine che apre l’editoriale con le parole del celebre Fëdor Dostoevskij “La bellezza salverà il mondo”.

E’ il nutrimento dell’anima, è il kalòs kagathòs della cultura greca arcaica che vede nella bellezza il valore assoluto donato dagli dei all’uomo, è l’ideale aristocratico di Platone per distinguersi dalla massa. Ciò che è bello fuori, lo è anche dentro, in un gioco di specchi e perfetta armonia.

Per rendere omaggio alla bellezza, il magazine parte dalle eccellenze del Principato di Monaco, dalla sua art du bien vivre, dal fascino intramontabile della sua Principessa per antonomasia, Grace Kelly, passando per l’accoglienza alberghiera, la passione per la velocità e per il mare che prendono forma nell’Automobile Club Monaco e nello Yacht Club Monaco. La solidità del business che sa unirsi al piacere del tempo libero.

Si celebra la forza dell’espressività delle forme attraverso l’architettura di Zaha Hadid che, con quella sua fluidità in continuo divenire, l’ha resa una delle donne più influenti del nostro tempo. Imperdibile l’incontro con l’arte, un must che affonda le radici nella visione dello stesso celebreMagazine: fra i talenti selezionati, Daniele Basso e il suo marchio di fabbrica dell’acciaio lucidato a specchio scelto per realizzare le sue opere che parlano di energia vitale e di libertà.

E ancora Antonio Murgia che reinventa la pop art con i suoi colori espressivi ed intensi, dando vita ad una nuova iconografia dall’impatto dirompente, per chiudere con Sabina Golin, pittrice dall’eclettismo onirico che rende omaggio al fascino femminile con eleganza e bagliori di luce dei vetri applicati su tela.

L’equilibrio del sé fa tappa anche attraverso l’alimentazione: ciò che scegliamo per nutrirci e per depurarci contribuisce a fare di noi la persona che siamo. E la food experience tailor made diventa l’oggetto del desiderio con Il Palato Italiano, nel rispetto della stagionalità e della territorialità dei prodotti della tradizione italiana.

Il bello e ben fatto, quello artigianale che punta alla qualità senza compromessi, lo si ammira nella raffinatezza delle creazioni di Hermès, nella meccanica dell’orologeria sportiva di Rolex, nella leggenda di un’auto d’epoca elevata giuridicamente al rango di opera d’arte come la Ferrari 250 GTO, nella forma aerodinamica e morbida di Gulfstream Jet G700.La seducente arte della bellezza chiede di elevarsi a lei per esserne parte. E questa è l’intenzione del capitolo Beta di celebreMagazine.

a cura di Claudia Chiari

Direttore Editoriale celebreMagazine World

Articolo precedente23 stelle Michelin a illuminare la ripartenza dei ristoranti: Per voi i consigli dei Grandi Chef
Articolo successivoSummer Mask… per una E.state Insieme