Arte e creatività sono questi i due tratti salienti della rinomata Artista trentaduenne Chiara Magni, pittrice estrosa, fantasiosa ed eccentrica. Fin da giovanissima non nasconde la passione per tutto ciò che a che fare con il mondo dell’arte, il suo è un rapporto quasi simbiotico con la creatività, nei suoi quadri intrisi di colori caldi, di paesaggi, forme e movenze che lasciano spazio alla fantasia e alla libera interpretazione di chi ha il piacere di ammirarli, esprime la sua personalità e le sue emozioni.

Sicuramente nei suoi lavori c’è molto anche, del luogo in cui vive, il Lago di Garda, uno dei posti più belli del mondo in quanto a paesaggi incantati, colori suadenti e tramonti suggestivi che sono fonte di ispirazione per la giovane artista Magni. Autodidatta fin da bambina si diletta nel disegno e nel dipinto, sperimentando le varie tecniche del mestiere senza averne contezza, ma semplicemente per il piacere di creare che era ed è ciò che la rende felice.

Sicura e forte di questa passione crescendo decide di intraprendere gli studi artistici, dedicandosi anche ad approfondire la storia dell’arte, una formazione che la porterà a perfezionare il suo già innato talento. Da artista sperimenta nel corso degli anni le varie forme d’arte, per poi rendersi conto che la pittura ad olio era ciò a cui aveva voglia di dedicarsi. Chiara Magni come la maggior parte degli artisti, ha attraversato varie fasi della vita, prima di rendersi conto nel 2013, che la sua strada era senz’altro quella di dedicarsi all’arte ed in particolare alla pittura.

La tecnica che utilizza cioè quella della pittura ad olio è molto particolare, prevede infatti che venga utilizzato il finger painting, ovvero un metodo molto recente e poco diffuso, niente pennelli e spatole dunque nell’esecuzione di un dipinto, ma l’unico strumento a disposizione del pittore sono le sue dita. Con il solo uso delle dita infatti il colore venga usato puro dal tubo alla tela senza diluenti, creando così una texture molto forte e tridimensionale con colori davvero vividi. Questa estrosa pittrice dipinge principalmente con le dita, anche se in alcune occasioni utilizza altri strumenti come: pennelli, spatole, carta, stoffa, bastoncini in legno o semplicemente lanciando la pittura molto diluita direttamente sulla tela.

Protagonisti delle tele di Chiara Magni sono gli splendidi paesaggi della sua terra, ama inoltre riprodurre soggetti della natura con una propensione innata per quelli femminili, trovandoli affascinanti e fonte d’ispirazione che certamente nasce dalla sua idea che in quanto donne bisognerebbe fare squadra, supportarsi e sostenersi le une con le altre.

Lo stile di Chiara è impressionismo moderno caratterizzato da colori molto accesi, ogni quadro ha la sua particolarità e la sua storia; essa riesce appunto a rendere ogni pezzo unico lavorandolo per ore, per più giorni fino ad ottenere il prodotto desiderato. Il suo obiettivo è quello di trasmettere attraverso suoi lavori gioia. Essa sostiene infatti che ci sia già tanta violenza e sofferenza nel mondo e ciò che vorrebbe trasmettere è proprio far sentire i suoi collezionisti rilassati quando ammirano una delle sue opere nella propria residenza.

Ha all’attivo negli ultimi tre anni, ben duecentocinquanta quadri venduti e collezionisti in tutto il mondo, in particolare negli USA. Inoltre offre la possibilità di lavorare su commissione creando dei quadri personalizzati in base alle richieste dei collezionisti.

Chiara Magni è una giovane pittrice dalle idee chiare e dai dipinti che ricordano un van Gogh o un Signac, apprezzata ed ammirata dai critici d’arte e dai collezionisti di tutto il mondo, un’artista che sicuramente lascia il segno con la sua unica e inconfondibile Arte.

Per saperne di piu’ @ Chiara Magni Art

a cura della Prof.ssa Stefania Abbruzzo

Articolo precedenteHistores: la nuova Associazione del panorama moda Italiano
Articolo successivoLucerna, a spasso con Fritschi nella città della luce