E’ stata festa grande a Roma per il Women in Cinema Award svoltosi lo scorso 18 ottobre al Museo Maxxi, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

La cerimonia, presentata con grazia dall’attrice e opinionista Claudia Conte, ha premiato tutte le donne che si sono adoperate per i diritti femminili, per la difesa delle persone discriminate e la parità di genere. L’Award è nato da un’idea di Claudia Conte, Angela Prudenzi e Cristina Scognamillo e si avvale di un’Academy di esperte per selezionare le talentuose premiate. “Le donne scelte dall’Academy sono figure eccezionali che hanno fortemente segnato con intelligenza e maestria ogni occasione che le ha viste protagoniste. Sono esempi speciali per noi tutte”, ha spiegato Claudia Conte, da sempre attiva ed attenta in materia di gender parity. Quattro le protagoniste del cinema italiano che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento: l’attrice Carolina Crescentini, la montatrice Francesca Calvelli, la sceneggiatrice Valia Santella e la grande interprete di cinema, televisione e teatro Milena Vukotič che ha ricevuto il Premio alla Carriera.

Claudia Conte premia Carolina Crescentini
Claudia Conte premia Milena Vukotič

Paola Turci, nota cantante, da sempre in prima linea nella lotta contro la discriminazione di genere e il Maggiore medico dell’Esercito italiano, Barbara De Angelis, sono state insignite del premio per l’impegno sociale.

Claudia Conte premia Paola Turci

Barbara De Angelis, in particolare, si è distinta per le numerose e delicate missioni operative in Afghanistan, Libia e Iraq.

Maggiore Medico Barbara De Angelis

Il Premio è stato loro consegnato da Zahra Ahmadi, attivista per i diritti del popolo afghano, che è riuscita a trovare nel nostro Paese un luogo di accoglienza, dopo la tragedia dello scorso agosto 2021, quando i talebani hanno preso il controllo dell’Afghanistan. In tale frangente, Zahra era stata minacciata più volte di morte e nell’Italia ha trovato un porto sicuro da cui far sentire la sua voce e proseguire la sua battaglia.

Zahra Ahmadi e Laura Astrologo Porché

Per questa valenza di impegno nel sociale, il WICA ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura.

Anche noi del Gruppo Celebre Magazine World abbiamo scelto di essere presenti, partecipando attivamente come media partner ufficiali perché abbiamo a cuore la parità delle donne in tutti gli ambiti della società. Come pure i nostri partner Yuzen Beauty, marchio attento all’ambiente, alla sostenibilità e al benessere delle donne e il noto Avvocato Armando Cecatiello, fondatore di Soccorso Rosa Onlus, associazione per la prevenzione di ogni forma di violenza e discriminazione contro i soggetti deboli e i minori e tutti gli altri sponsor dell’evento.

Avvocato Cecatiello, Claudia Conte, Laura Astrologo Porché

La sala era gremita di numerose personalità della cultura, dell’imprenditoria e della finanza. La serata si è conclusa con un Gala dinner presso il noto ristorante Maxelâ nella suggestiva Piazza della Maddalena a Roma.

Jacopo Ascari per WICA

Una bellissima serata che non finisce certo qui, perché il Women in Cinema Award è diventato ormai un appuntamento irrinunciabile per tutte le persone sensibili alla tematica dei diritti dei più deboli.

Photo Credit: Holger Lazzaro

 

Articolo a cura di Laura Astrologo Porché

Instagram: @journaldesbijoux

 

Articolo precedenteLa rivoluzione 100% Green della Madernassa Ristorante & Resort
Articolo successivoGeorge, Amal e quel ramo del lago di Como