C’è grande attesa per la seconda edizione della Roma Jewelry Week che ritorna nella Città Eterna dal 07 al 16 ottobre 2022 con un programma particolarmente ricco ed innovativo. Forte del successo dello scorso anno, questo appuntamento imperdibile si presenta con un afflato universale, con protagonisti jewelry designer internazionali ed italiani.

Il tema scelto è il Grand Tour: i colori del viaggio, un tributo ad un’epoca in cui il nostro Paese era meta privilegiata nel percorso formativo dell’aristocrazia e borghesia europea che veniva ad abbeverarsi alla fonte della classicità per arricchirsi intellettualmente e moralmente. Il viaggio inteso come scoperta di se stessi, scambio interculturale e condivisione di valori comuni.

Giorgia Zoppolato – Miss Giò

Ho sempre apprezzato e sostenuto l’impostazione data alla manifestazione dall’architetto Monica Cecchini, ideatrice e direttore del progetto, che sin dagli albori della Roma Jewelry Week, ha inteso conferirle un taglio a misura d’uomo e di grande apertura verso le innovazioni e il dialogo tra differenti approcci alla gioielleria odierna.

Monica Cecchini e Laura Astrologo Porché

Consulenti di questo progetto sono Barbara Brocchi, creative manager, illustratrice, scrittrice, designer e coordinatrice del dipartimento di design del gioiello IED di Roma, Bianca Cappello, docente, storica e critica del gioiello, con il contributo di Giorgia Zoppolato di @missigio_jewelryblog, Laura Astrologo Porché, jewelry journalist del Main Media Partner Celebre Magazine World e titolare della pagina IG @journaldesbijoux e dell’artista Emanuele Leonardi. È un grande onore per tutta la community del mondo della oreficeria e gioielleria la partecipazione dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma universitadegliorefici.it rappresentata in primis dal Console Camerlengo e storico di arte orafa Aldo Vitali.

Aldo Vitali

In occasione di questa imponente manifestazione culturale, l’intera città di Roma sarà protagonista, con esposizioni negli atelier del gioiello, gallerie, scuole, associazioni e hotel. Le dieci giornate della RMJ saranno anche per molti una scoperta di luoghi e contenuti, grazie ai tour previsti a cui si può accedere con prenotazione, tour condotti da AGTAR, sponsorizzati da Domus Artis. L’opening sarà ufficialmente il 7 ottobre 2022 con il vernissage presso la Galleria Incinque Open Art Monti della mostra INNOVARE CONSERVANDO – esperienze di scuola romana del gioiello contemporaneo a cura della Neo Scuola Romana del Gioiello Contemporaneo di Claudio Franchi.

Saranno in esposizione opere di: Franchi Argentieri, Laura Abramo, Riccardo Alfonsi, Glauco Cambi, Fabio Cappelli, Remigio Maria Caserta, Flavia Diamanti, Rocco Epifanio, fontanagioielli Nepi, Michele Forlenza, Francesca Gabrielli, Negri Gioielli, Fratelli Petochi, Cristiana Perali, Rose’s Jewellery, Nicola Vitali.

Sabato 8 ottobre sarà la volta di una straordinaria performance artistica in cui danza e gioiello dialogheranno con i visitatori presso il MAAM www.facebook.com/museoMAAM il “Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz – Città Meticcia”, il cui ideatore e curatore è Giorgio de Finis. Il progetto è a cura di Monica Cecchini, la coreografia di Teresa Farella con alcune abitanti di Metropoliz e la fotografia di Giorgio Sacher.

Domenica 9 ottobre ci sarà la giornata di Studi dedicata al disegno del gioiello italiano, che si svolgerà presso l’Istituto Centrale del Patrimonio Immateriale, a cura di Lucia Ajello e Bianca Cappello, con il patrocinio culturale dell’Osservatorio per le Arti Decorative in Italia Oadi www.oadi.it. Nella stessa data verrà inaugurata l’esposizione a cura di Alessandro Arrigo presso lo Spazio Monti, in via della Madonna dei Monti 27. Per la RJW l’artista presenta il progetto Imperium, che reinterpreta il potere “illimitato” del governo in età repubblicana per renderlo accessibile a tutti. Tra le tante novità di quest’anno si inserisce in programma anche la Jewellery Hall Exhibition, esposizione delle opere di gioiello contemporaneo del celebre maestro scultore orafo Alberto Zorzi presso il Bettoja Hotel Mediterraneo, in Via Cavour 15, dal 13 al 16 ottobre. La collezione che il maestro orafo, uno dei maggiori esponenti della scuola padovana, presenterà in occasione della RJW è composta da opere che in maniera significativa rappresentano alcuni filoni di ricerca unici, identificativi del suo linguaggio orafo sospeso tra geometrismo, arte scultorea e creativa fruibilità nello spazio.

Alberto Zorzi

Palazzo Ferrajoli, nobile residenza cinquecentesca in Piazza Colonna, sarà il proscenio della prima edizione della Capsule Grand Tour, un’occasione privilegiata per i jewelry designer italiani ed internazionali di esporre le proprie opere in una location così prestigiosa (15 e 16 ottobre 2022). In questo contesto sarà presentata la mostra Dialogo con la materia, dedicata ai disegni di Giovanni Valli, uno dei primi designer di Bulgari, e la mostra Micro e Macro, indossare Ravenna, realizzata dagli studenti del biennio di Mosaico della Accademia di Belle Arti di Ravenna, su progetto di Emanuela Bergonzoni. L’evento di punta della RJW è il Premio Incinque Jewels indetto dall’Associazione Incinque Open Art Monti, contest consolidato, giunto alla sua terza edizione, che si svolgerà dal 14 al 16 ottobre nel sito archeologico Auditorium di Mecenate, datato 30 a.C.

Catherine Daymard

 Francesco Ridolfi

Alessio Bartelloni

La giuria del Premio Incinque Jewels sarà formata da: Alessio Boschi, Barbara Brocchi, Bianca Cappello, Monica Cecchini, Alessia Crivelli, Jonathan Giustini, Emanuele Leonardi, Matilde Pavone, Diego Percossi Papi, Laura Astrologo Porché, Marina Valli, Aldo Vitali e Giorgia Zoppolato.

Gianni Misto

 

Anna Tessarin

 

Ivan Barbato   

 


Cristina Cipolli Jewellery

Angela Gentile

Il gioiello non ha solo la funzione di ornamento dalla valenza artistica ma è latore di messaggi e riflessioni profonde che rispecchiano la poetica dell’artista che lo crea. Sovente i preziosi fanno rivivere emozioni e ricordi, talvolta rappresentano la storia di chi li indossa, sono taumaturgici e salvifici. Altre volte intendono esprimere messaggi universali, anticipando tendenze e nuove filosofie. Roma, culla della raffinata arte del micromosaico, diffusasi proprio durante il Grand Tour, avrà nell’Auditorium di Mecenate un illustre spazio espositivo con i gioielli de Le Sibille, Luigina Rech ed Elena Lo Presti.

Luigina Rech

Inoltre, durante la RJW è previsto un ciclo di conferenze dedicato al Micromosaico Romano presso l’Università e Nobil Collegio degli Orefici dell’Alma Città di Roma presieduto dal Console Camerlengo Aldo Vitali con interessanti interventi di Alessandro Lugari, Stefano Cassio, Luigina Rech de “il Micromosaico” e Laura Astrologo Porché. Mara Cappelletti e Beppe Vincenti terranno una conferenza dal titolo:  “Codici affettivi e gioielli- Significati profondi degli ornamenti”.

Domenica 16 ottobre 2022, a chiusura del ciclo di incontri interverranno a Palazzo Ferrajoli due ospiti di eccezione: Alessia Crivelli, presidente della Fondazione Mani Intelligenti e il Jewelry Designer Alessio Boschi con dei talk molto significativi.

Tra le scuole presenti: l’Istituto Europeo di Design – IED Roma, che proporrà attività di laboratorio del gioiello con il maestro e docente orafo Paolo Mangano, a cura della coordinatrice del Dipartimento di Design del Gioiello Barbara Brocchi; l’Accademia Italiana, la scuola di formazione artistica di livello universitario per la moda, il design e la fotografia.

Tra le associazioni presenti: AGC Associazione Gioiello Contemporaneo che curerà una mostra collettiva di autori orafi del gioiello contemporaneo presso Alternatives Gallery, a cura di Rita Marcangelo e Maria Rosa Franzin; OTP Officine di Talenti Preziosi, che curerà una esposizione a Palazzo Ferrajoli e un evento in collaborazione con Orologeria Verdastro, l’associazione culturale Arti preziose con una mostra presso Spazio Plauto, a cura di Gianluca Merlonghi.

Partecipanti Premio Incinque Jewels: Antoines Jewelry di Andreia Gabriela Popescu, Argentia di Roberta Roselli, Arte & Bellezza di Dragana Mircetic, Asimi di Anna Butcher, Ivan Barbato, Simone Cipolla, Crearte di Paola Gerosa, Cristina Cipolli Jewellery di Cristina Cipolli, Yarina Dai, Catherine Daymard, Christel Deliege e Laura Colli, Dettagli d’attimi di Pinella Distefano, Doamabijoux di Sylvie Doagio, Dolcedodo di Dodo Paruznik, Emanuela Duca, Ellence di Elle Di Muro, Vacide Erda Zimic, Marina Ettorri, Shumin Fan, Fenicia Bijoux di Chiara Fenicia, Roberto Fenzl, Daniela Ferrero, Formedarte di Rosa Maria Venetucci, Angela Gentile, Gioielli dalla Terra di Elisabetta Donadio, Annika Ingelaere, Labrys Gioielli di Livia D’Agostino, LECARLE di Carla Dutra, Les Mascarones di Inga Macaron, Lokta Art di Vasiliki Merianou, Francesca Luciani, Maqauda di Flavia Manfroncelli, Maria Patrizia Marra, Sara Marzialetti, Gianni Misto, Marco Mormile, Omaya Jewellery di Marina Simeonova, Reseda Orrù, Esther Ortiz-Villajos Gonzalez, Ornella Pandolfi, Claudia Parrilli, Peseli Jewels di Marianna Marolla, Maria Gaia Piccini – Pontevecchio di Maria Gaia Piccini, Anna  Pinzari e Chantal Corso, Juliane Pogian Bueno, Dieuwke Raats, Macarena Ravioly Cataldo, Luigina Rech, Renata Jewellery Maker di Renata Dragusin, Ines Reynoso, Francesco Ridolfi, Serena Sciarrini, Sognando lo scirocco di Anna Paparella, Rossella Ugolini, Sophie Van Dooren, Simone Vera Bath, Verba Mundus di Anna Fanigina, Marie Therese Wolf, Zefiro Jewels di Annette Schreyer, Zilfi Handmade di Pati Kakhniashvili.

Per l’Accademia Italiana e lo IED: Alessio Bartelloni, Anastasia Cella, Caterina Collizzolli, Cristian Imperiale, Anastasia Krivolapova, Daniil  Neskromniy, Antonia Ascolillo, Letizia Leporale, Igor Quagliata, Giorgia  Rossi, Anna Tessarin, Zhe  Zhao.

Maria Gaia Piccini

 

Peseli Gioielli

Artisti dei gioielli Al Maam: Mohsen Amini, Giulia Ares, Gaia Descovich, Fenicia bijoux di Chiara Fenicia, Monique Lecouna, Lokta Art di Vasiliki Merianou, Rita Martinez Montero, Gianni Misto, Viktoria Münzker, Monica Pirone, Anna Retico, Simone Vera Bath.

Artisti che espongono alla capsule grand tour a Palazzo Ferrajoli: Jana Accyoli, Arte&Bellezza di Dragana Mircetic, Artisticalmente di Emanuele Leonardi, Ivan Barbato, Simone Cipolla, Gaema gioielli di Marinella Tamburro, Gina Melosi Jewellery, delegazione HOMI Fashion&Jewels exhibition, Francesca Luciani, artisti designer che espongono al MAAM, Maria Patrizia Marra, Letizia Moroni, studenti del biennio di Mosaico della Accademia di Belle Arti di Ravenna, Khajornsak Napkan, Officina Arte Orafa di Domenico D’Addario, Pimaripi bijoux di Maria Pina Pintus, Monica Pirone, Francesco Ridolfi, Neo Scuola Orafa Romana, StKreo Jewels di Stefania Tortella e VuElle Jewels di Valentina Lucarelli, Studio C – Charlotte Romer, dell’Associazione OTP: Gioia Capolei jewelry designer, Chiara Fenicia, Lorotraledita, Maria Paola Ranfi, Atque Studio di Virginia Checcacci e Cristina Innocenti, Marina Valli, Maria Laura Venturelli, dello IED: Domitilla Camponeschi, Emanuela Fletzer, Sara Baldari e Giulia Ares.

Atelier e location RJW: Atelier Agau di Sonia Cerquitella, Atelier Alberto Ercoli, Atelier Anna Retico, Atelier Argentia Jewels di Roberta Roselli, Atelier Arte Libera Tutti di Francesca Zaratti, Atelier Aspecifico Myriam B di Myriam Bottazzi, Atelier Chianese di Claudia Chianese, Atelier Cristiana Perali arte orafa dal 1907, Atelier di Paola Casalino, Atelier Epifanio Jewelry, Atelier Franchi Argentieri, Atelier Fratelli Petochi, Atelier Giulia Iosco, Atelier Glauco Cambi, Atelier Le Sibille, Atelier Negri Gioielli, Atelier Rose’s Jewellery di Rosa Piellucci, Atelier Percossi Papi, Bettoja Hotel Mediterraneo, Daniela Ronchetti gioielli, Galleria Alternatives, Galleria Incinque Open Art Monti, Galleria Spazio Monti, Maria Diana Atelier, Mosaici Artistici di Fabio Bordi, Orologeria Verdastro in collaborazione con OTP Officine di Talenti Preziosi, Sabina Bernardelli Jewels, Spazio Plauto, Studio Cassio Arte del Mosaico, Studio d’Arte il Micromosaico di Luigina Rech, Studio di Gioielleria Alfonsi, Università e Nobil Collegio degli Orefici dell’Alma Città di Roma.

Artisti che espongono in collettiva presso Galleria Incinque open art monti: Neo Scuola Romana del Gioiello Contemporaneo, con la curatela di Claudio Franchi, con l’esposizione delle opere dei designer: Franchi Argentieri, Laura Abramo, Riccardo Alfonsi, Glauco Cambi, Fabio Cappelli, Remigio Maria Caserta, Flavia Diamanti, Rocco Epifanio, fontanagioielli Nepi, Michele Forlenza, Francesca Gabrielli, Negri Gioielli, Fratelli Petochi, Cristiana Perali, Rose’s Jewellery, Nicola Vitali.

AGC Associazione Gioiello Contemporaneo: Annarita Bianco, Adrean Bloomard, Corrado De Meo, Maria Rosa Franzin, Mineri Matsuura, Mariangela Murgia, Kazumi Nagano, Liana Pattihis, Yoko Takirai, Yiota Vogli.

Associazione Culturale Arti Preziose: Ahura Jewels, Alessandra Chirivino, Alessio Dionisi, Cerere Art Jewellery, Gianluca Merlonghi, Isabella Nurigiani, Isacollection Roma, Letizia Mei, Lorena De Angelis, Porcellanarte, Sara Fradiani, Spicato, Tanit Jewels, Vanessa Iannotta.

Per il programma completo: www.romajewelryweek.com/programma

Preziosa è la collaborazione con Holger Lazzaro con la sua startup Cultt.

La Roma Jewelry Week è appuntamento da non perdere, soprattutto per il suo spirito di condivisione e per essere riuscita a convogliare con un format unico tante realtà significative della jewelry community intesa in senso lato.

Per saperne di più @ Roma Jewelry Week

 

Article edit by Laura Astrologo Porché

Instagram: @journaldesbijoux

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteHotel De La Paix e Nicoletta Gianni: grande successo per Giorgia Wurth
Articolo successivoL’opening della Roma Jewelry Week 2022: la Neo Scuola Romana e i suoi talenti