Non è facile scrivere di Cesarina Ferruzzi, professionista e manager affermata. Prima di tutto, perché è una mia cara amica e poi perché lei è quel tipo di persona dotata di mille sfaccettature e nuances che ben difficilmente potresti incasellare o etichettare con un semplice articolo. La sua ultima fatica Voilà Cesarina è – come scrive lei stessa – un viaggio tra i suoi tanti volti. Una sorta di Recherche du temps perdu o meglio ancora una catarsi pirandelliana.  Tuttavia, sarebbe riduttivo interpretare questo racconto biografico come una mera galleria di ritratti che si ricostituiscono mirabilmente in un unicum: l’inimitabile, ineffabile, impavida, temeraria, avventurosa e – perché no? – avventuriera Cesarina.

Piuttosto lo definirei un insieme di pregevoli tesserae, ognuna delle quali apre uno spiraglio o rappresenta un frammento della vita di una pioniera ante litteram. Una viaggiatrice instancabile che ha percorso tutto il globo, animata da una sete di conoscenza e da una curiosità insaziabile: tutte doti per cui la apprezzo e che fanno di lei una persona unica e rara. È ammirabile Cesarina per la sua vitalità mai doma, per il suo continuo proiettarsi verso il futuro, per la personalità prorompente e perché è una donna priva di maschere, pur nella complessa ed esplicita autoaffermazione.

 Cesarina Ferruzzi

Eppure, la maschera nell’antica accezione teatrale greca le si addice: le due facce rappresentate su di essa, quella triste della tragedia e quella allegra della commedia, che si utilizzavano durante le performance musicali associate alle feste dionisiache, possono riassumere due suoi aspetti distintivi, la gioia e la convivialità da una parte e la tragedia dall’altra. Perché la vita di Cesarina non è stata sempre une vie en rose. Le vicissitudini, di cui ha raccontato nel suo libro Il cielo a sbarre, lo testimoniano. Tuttavia, da queste prove ne è uscita ancor più forte: regina perché non ha mai abdicato a se stessa, selvaggia come i tessuti animalier che ama portare, indipendente, sfrontata, mecenate, musa, corifea, ironica, sagace, sfuggente e sempre positiva.

Il libro Voilà Cesarina è stato presentato recentemente ad Ortigia in occasione dell’evento DEAINYOU, dedicato all’empowerment femminile, dove l’autrice con la sua variopinta originalità e la sua verve contagiosa ha ammaliato il pubblico.

Grazie Cesarina per avermi offerto con una bella dedica questo tuo nuovo libro.

 

Se si ha il piacere di voler acquistare il libro @

www.ibs.it/voila-cesarina-libro-cesarina-ferruzzi

 

Articolo a cura di  Laura Astrologo Porché

Instagram: @journaldesbijoux

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteVicenza Oro: Un successo annunciato
Articolo successivo“Fashion in the City”, successo consacrato della grande Milano Fashion