Dal 26 al 28 maggio si terrà a Valenza, uno dei più importanti centri in Italia e nel mondo della lavorazione artigianale dell’oro, la prima edizione di questo importante evento patrocinato dalla municipalità e latore degli stessi valori ed obiettivi promossi dalla Roma Jewelry Week.

Misto e Ridolfi

Il progetto abbraccerà l’intera città di Valenza, grazie alla sinergia tra il Consorzio del marchio DiValenza ed il contributo di Doralia, start-up iscritta al registro delle imprese innovative e piattaforma e-commerce per gli artigiani orafi italiani, di Maggiordomus per tutti i servizi di accoglienza in città, della guida Valenza nei Marchi e dello Studio Cirri, partner di FERPI specializzato in comunicazione e relazioni pubbliche di impresa.

Asimi

Tutta una serie di appuntamenti incentrati sull’arte orafa, sul gioiello e sulla creatività degli artigiani e designer orafi saranno proposti ai visitatori, quali incontri, laboratori, eventi nei cortili di dimore storiche aperte per l’occasione, visite guidate e l’esposizione in mostra collettiva delle opere di orafi italiani ed internazionali chiamati su invito, seguendo il format ideato e consolidato dalla RJW. Protagonista sarà naturalmente l’arte orafa, latrice di un narrato fondamentale ed espressione della creatività dei designer.

Cristiana Perali

A tale proposito, varie realtà del settore saranno partecipi e in dialogo tra loro: artisti e designer provenienti dal gruppo della Scuola Romana del gioiello contemporaneo, dal territorio valenzano, i giovani designer dello IED di Roma, dell’Accademia Italiana e della RJW a cura di Monica Cecchini. Le mostre si terranno nel Centro Polifunzionale San Rocco e presso il Centro Comunale di Cultura.

Rocco Epifanio

Glauco Cambi

Il Dr. Giuseppe Alfonso Cirri inaugurerà l’evento, mettendo a disposizione lo storico cortile di Palazzo Terzano, dimora settecentesca di famiglia in cui rivivranno arte e convivialità. Esclusivi saranno i tour all’interno delle botteghe orafe che faranno delle dimostrazioni su tutta la filiera di produzione handmade.

Raimondo Oliviero

L’edizione zero di Valenza nasce dalla collaborazione con la Roma Jewelry Week, la settimana interamente dedicata alla promozione e alla valorizzazione del gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista e delle realtà orafe storiche, che tornerà ancora una volta “a far brillare” la Capitale dal 6 al 16 ottobre 2022.

Valenza si unisce a Roma, in una condivisione di obiettivi per poter realizzare e consolidare nei prossimi anni un evento “diffuso nel tempo e nello spazio”, concepito e sviluppato come una unica grande esposizione. La RJW crede che fare rete e consolidare rapporti tra artisti, designer e appassionati del settore, possa essere il valore aggiunto di un evento basilare che promuove la condivisione e la valorizzazione dell’arte orafa.

Maria Patrizia Marra

Con tali premesse, si vuole creare la preziosa opportunità di partecipare sia all’edizione zero della Valenza Jewelry Week sia alla Roma Jewelry Week, venendo a contatto con numerose realtà del settore e con un vasto pubblico internazionale. Emblematica è la risposta all’invito della Scuola Romana del gioiello contemporaneo, che vede la mostra diffusa come “Un progetto che abbatte i confini del tempo e dello spazio… un messaggio di speranza…per tracciare una nuova cartina geografica dell’arte…in uno spazio illimitato.” (Patrizia Artemisio)

L’intento è quello di far vivere un nuovo concetto di Grand Tour volto a recuperare gli scambi culturali e i rapporti professionali e interpersonali.

Angela Gentile

– Ecco tutti i nomi dei partecipanti –

Al Centro Polifunzionale San Rocco saranno esposte le opere di artisti designer internazionali: Angry Gioielli, Artisticalmente di Emanuele Leonardi, Asimi di Anna Butcher, Ivan Barbato, Simone Vera Bath, Ellence di Elle Di Muro, Fenicia Bijoux di Chiara Fenicia, Angela Gentile, Giloro, Vladyslav Kladko, Labrys Gioielli di Livia D’Agostino, Lokta Art di Vasiliki Merianou, Pino Manna, Maria Patrizia Marra, Gianni Misto & Francesco Ridolfi con una creazione condivisa, Marco Mormile, Raimondo Oliviero, Maria Gaia Piccini, Luigina Rech, Francesco Ridolfi, Agau Gioielli e i primi tre classificati del Premio Sant’Eligio.

Maria Gaia Piccini pendente Essenza

Dalla Scuola Romana del gioiello contemporaneo, a cura di Claudio Franchi, espongono: Laura Abramo, Glauco Cambi, Fabio Cappelli, Daniele Carradori, Remigio Maria Caserta, Epifanio di Rocco Epifanio, Michele Forlenza, Franchi Argentieri, Francesca Gabrielli, Fabrizio Negri, Cristiana Perali. Il Centro Comunale di Cultura ospiterà le opere dei giovani designer provenienti dallo IED-Roma: Antonia Ascolillo, Claudia Gobbi, Marta Guerra, Alice Pietrantoni, Igor Quagliata e Junye Wu; dall’Accademia Italiana di Roma: Alessio Bartelloni, Leonardo Bernacca, Anastasia Cella, Jorge Julian Diaz Malo, Anastasia Krivolapova, Daniil Neskromniy, Con testo critico di Lia Lenti.

Miss Gió  Junye Wu

 

Alice Pierantoni ear-cuff

 

Sicuramente i visitatori della Valenza Jewelry Week non resteranno delusi e troveranno quanto descritto e probabilmente molto di più, perché quando si fa squadra e si è animati da vera passione gli sforzi si decuplicano e i risultati sono sorprendenti.

 

 

Articolo a cura di Laura Astrologo Porché

Instagram: @journaldesbijoux

 

Articolo precedenteLa Filosofia Detox: Disintossichiamoci per Rallentare l’ Anti-Aging
Articolo successivoMarco Bicego inaugura un nuovo flagship a Parigi