Elegantissimi cultori del dettaglio, impeccabili, che mai uscirebbero da casa senza essersi guardati allo specchio.  Sono i dandy, gentlemen e influencer della moda maschile e femminile che il 2 e 3 ottobre si sono ritrovati da tutta Italia e non solo, in occasione della V Edizione del “Dandy Days  –  Maestri d’Eleganza per le vie del centro”.

L’evento nato da un’idea dell’esperto barbiere Alessio Ginestrini e della moglie Stefania Severi, con finalità benefiche: quest’anno i fondi raccolti verranno donati all’istituto cittadino “Casa Thevenin” che accoglie bambini con problemi familiari e difficoltà scolastiche e ragazze madri in situazioni di disagio.

Gran cerimoniere è stato Stefano Agnoloni, maestro di stile e buone maniere. Presenti tra tutti Niccolò Cesari e Umberto Uliva brand ambassador, Mr JP alias Jean Pierre Xausa, ambasciatore dell’artigianato italiano e Andrea Raffaelli web influencer autore de “The italian gentleman – Il blog del marchese”. La manifestazione anche quest’anno si è confermata la “punta di diamante” dei grandi appuntamenti autunnali, lo ha fatto attraverso un ricco programma.

L’atrio d’onore del Palazzo della Provincia di Arezzo ha fatto da proscenio al taglio del nastro della quinta edizione, qui artigiani e commercianti si sono dati appuntamento per un’esposizione di capi di abbigliamento e accessori artigianali unici.

Dopo il Brunch Di Benvenuto nello store uomo Viapiana i Dandy sono stati protagonisti di una passeggiata dal Quartiere Latino fino a Piazza Grande per scoprire l’incredibile Storia Della Città, tra stemmi araldici, personaggi e palazzi, giungendo in visita alla Casa Museo Ivan Bruschi.

A condurre l’incontro Dandy (ever) Green “L’eleganza del buon vivere salverà il mondo?”, sui temi di più stretta attualità che investono la moda, la sartoria, il lifestyle, l’editoria, le fiere di settore è stato, come sempre il giornalista Francesco Maria Rossi. Alla tavola rotonda hanno partecipato tra gli altri anche tre ospiti dandy stranieri provenienti di Parigi, il giornalista Simone Gismondi, la scrittrice Alessandra Volta, il direttore di ‘Casa Thevenin’, Carlo Donati della storica sartoria aretina e Luciano Tagliaferri, dirigente scolastico del Liceo Artistico “Piero della Francesca”.

L’ora dell’aperitivo al Chiostro del Comune di Arezzo è stata scandita dalla sfilata in cui sono state presentate proposte in perfetto stile dandy. A sera, il giardino dell’Istituto Casa Thevenin, ha ospitato la cena di gala a scopo benefico curata dal ristorante “Logge Vasari”, accompagnata dal tappeto sonoro del “Quartetto Euphoria” e impreziosita dalla presenza dell’Associazione italiana sommelier (Ais Toscana), dell’associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti (Anag Toscana) e dalle “Strade del Vino Terre di Arezzo”.  Mattatrice della serata è stata la show girl Valentina Marconi.

Evento clou della domenica, dopo il brunch toscano nel Chiostro del Comune di Arezzo, è stata la “MERENDA REALE”, curata da Grazia Frappi, responsabile della comunicazione dell’Unione Regionale Cuochi Toscani. Prodotti di alta pasticceria, cioccolateria e gelateria artigianale realizzati dai laboratori più noti della città, da gustare all’insegna dello stile.

Per l’occasione la Cantante elvetica Sonia Mazza ha intrattenuto i presenti con un live di tutto rispetto. Il Mondo Dandy Contemporaneo è fatto di precise regole di bon ton – sul modo di vestirsi, di mostrarsi in pubblico, di conversare e anche sulla scelta degli argomenti di cui parlare, non a caso è stata la presenza dell’esperta di bon ton Elisa Volta, autrice di Pillole di Bon Ton. Essere alla Moda applicando il Galateo.

L’appuntamento giunto alla quinta edizione ha registrato un’eco mediatico estremamente importante grazie alla presenza dei molti media partner, ma soprattutto dei partecipanti che contano migliaia di followers sui loro profili social. Un plauso speciale all’organizzazione e all’ accoglienza impeccabili.

Ancora una volta Arezzo, che fa dell’eleganza uno dei sui tratti distintivi, si è dimostrata luogo perfetto per accogliere questo tipo di manifestazione, soprattutto nei giorni della Fiera Antiquaria, un appuntamento che da oltre 50 anni celebra lo stile, la passione, la bellezza.

Photo credit: Marianna Molin – Enrico Panichi

 

Articolo a cura di Alessio Musella 

 Publisher WL-Magazine

 

Articolo precedenteWICA – Women in Cinema Award torna alla ribalta a Roma
Articolo successivoGran Ballo Russo: Standing Ovation per la sua seconda edizione