Quando si parla di eccellenza, si pensa al Made in Italy. Parlando poi di grande eccellenza della nautica, il pensiero va a Fabiani Yacht, cantiere toscano a Livorno, noto per i suoi yacht innovativi, tecnologici ed ecosostenibili. Di grande sensibilità la loro progettistica assolutamente 100% “user friendly” per persone con disabilità.

 

Al prestigioso cantiere sono stati recentemente insigniti due premi, nel Maggio 2019 e nell’Ottobre 2021 “Le Fonti Awards” – Borsa di Milano, come eccellenza dell’anno per innovazione e leadership nella nautica di lusso.

– FABIANI YACHT VIDEO –

La gamma offerta, sia nelle versioni classiche che ibride, spazia attraverso i modelli 62’, 70’,77’, 100’ e 101’; yacht ricchi di tecnologia e di design dove tutto è curato in primo luogo dal cantiere, affiancato da professionisti del settore. Il confort e la sicurezza sono considerati  elementi imprescindibili e moltissime soluzioni sono fini al raggiungimento dei massimi livelli di fruibilità ed ergonomia, sia per gli spazi che per le caratteristiche tecniche. Un aspetto assolutamente di grande importanza che riguarda tutte le imbarcazioni di Fabiani Yacht, è rappresentato dalla possibilità per le persone disabili di poter accedere a bordo in totale autonomia dalla banchina del porto verso ogni ambiente dell’imbarcazione.

 

Inoltre una grande attenzione si è focalizzata sullo stile e sul design voluto per queste imbarcazioni che è caratterizzato da ampi spazi fruibili molto luminosi in quanto il cabinato di coperta è completamente vetrato. La cura della luminosità nelle camere è anch’essa visibile grazie alle ampie finestrature. Ricerca e studio sui materiali di costruzione degli scafi ha fatto sì che i loro Yacht siano creati in alluminio, elemento totalmente riciclabile.

 

L’Ing. Maurizio Fabiani, Presidente di Fabiani Yacht è proprietario dei vari brevetti presenti sulle prestigiose imbarcazioni. Essi riguardano sia la propulsione ibrida che la piattaforma multifunzione di poppa. La propulsione ibrida, i parchi fotovoltaici a scomparsa riescono a produrre l’energia necessaria a far navigare yacht con alte autonomie senza alcun costo di carburante e nel pieno rispetto dell’ambiente, ad una velocità di 6-8 nodi. Oltre ai due motori elettrici, ci sono anche due motori diesel che permettono di navigare con velocità più sostenute in caso di lunghe percorrenze o in condizioni meteomarine non favorevoli alla navigazione in elettrico.

 

La piattaforma di poppa è in grado di fungere da ascensore esterno, partendo sotto il livello del mare per arrivare fino al ponte superiore. E’dunque possibile attestarsi alla banchina portuale come con qualsiasi passerella idraulica e dall’interno della piattaforma esce un elemento estraibile che permette di salire a bordo con una piccola auto elettrica e di caricare e scaricare agevolmente valige e quant’altro dal molo ad ogni livello dell’imbarcazione.

 

La vera e “nobile” funzionalità è la fruibilità da parte delle persone disabili che hanno cosi la possibilità di salire a bordo autonomamente dalla banchina del porto verso ogni ambiente dello yacht, anche perché il design interno è studiato con questa peculiarità, non essendo infatti presenti gradini interni.

 

Di grande avanguardia costruttiva e tecnologica, per meglio comprenderne le caratteristiche, ecco alcuni dettagli dei principali yacht della gamma in versione ibrida: Il 62’ ibrido, attualmente il loro ultimo progetto, ha una lunghezza di 19,25 m, e velocità massima con i motori diesel di 22 nodi. In elettrico, velocità di crociera 6-8 nodi (9-4 ore di autonomia). É dotato di un ampio salone, cucina, bagno, 3 camere matrimoniali con bagno e 2 cabine per 2 membri equipaggio. Cabina di pilotaggio climatizzata sul flybridge, attrezzato e con ampio prendisole a prua.

 

Il 70’ e 77’ ibride, hanno una lunghezza di 22,80m e velocità massima con i motori diesel 28 nodi. In elettrico velocità 8-5 nodi (autonomia 5-21 ore). Gli spazi interni sono costituiti da un amplio salone con cucina e bagno di servizio, 3 camere matrimoniali con bagno completo oppure 4 camere di cui 3 matrimoniali ed una con letti a castello. Il prendisole trasformabile in divani e tavolo a prua, cabina di pilotaggio climatizzata sul flybridge attrezzato; pozzetto con tavolo e sedie; garage; 1 cabina per 2 membri equipaggio.

 

Il 100’ ibrido ha una lunghezza di 28,30 m. e velocità massima con i motori diesel 23 nodi. La velocità in elettrico 8-6 nodi (autonomia 23-8 h). Gli interni comprendono sala da pranzo, cucina in blocco centrale, grandi divani e tv a prua con vetrata panoramica con uscita verso il prendisole a prua. Cabina di pilotaggio climatizzata sul flybridge. Pozzetto attrezzato con tavolo e sedie nonché un garage e due cabine per quattro membri equipaggio.

 

Il 101’ è il top di gamma, lunghezza scafo 28,81 m. Un ampio salone a poppa con divaniera e tavolo da pranzo, cucina, bellissima camera armatoriale panoramica con bagno e 5 camere nel lower deck. 2 cabine per 4 membri equipaggio. garage; prendisole a prua davanti alla cabina di pilotaggio sul flybridge; pozzetto arredato con tavolo e sedie.

 

Fabiani Yacht, nella sua vision e mission aziendale, é certa di un futuro sempre più green ed ecosostenibile del quale, nel mondo della Nautica ne è assolutamente precursore e ambasciatore.

 

Per saperne di più @ Fabiani Yacht World

 

Articolo a cura di Mark Webber

 

Articolo precedenteWiCA… Women in Cinema Award 2022
Articolo successivoLUCA PALAMARA PRESENTA A PORTO CERVO “LE LOBBY E LOGGE”